Tessuti e accessori

Come accorciare una gonna con l’orlo

Come accorciare una gonna con l’orlo

Accorciare una gonna è una delle operazioni più frequenti e comuni che può capitare di dover fare a chi sa cucire. Per esempio può succedere di dover accorciare una gonna comprata troppo lunga, di dover accorciare un abitino da bambina o di modificare un vecchio abito scorciandolo un po'. Si può aver bisogno di accorciare una gonna o un vestito solo leggermente o può capitare anche di doverlo accorciare di parecchi centimetri per dargli un look completamente diverso. Nella maggior parte dei casi comunque, accorciare una gonna e rifarne l'orlo è qualcosa che si può fare senza particolari difficoltà e può essere fatta anche da chi ha imparato da poco a cucire. Ci sono però alcuni tipi di vestiti che richiedono un tocco professionale e una mano esperta. Perciò prima di cimentarsi in una operazione che potrebbe rovinare il capo, occorrerebbe sempre tenere conto della difficoltà del progetto. Per esempio se la gonna o l'abito sono semplici e la stoffa è facile da maneggiare, allora ci si può cimentare anche da sole ad accorciare e fare l'orlo. Se invece la gonna o l'abito hanno un taglio o un orlo particolare o sono realizzati con tessuti delicati e lucidi, sottili o scivolosi, con decorazioni o perline, potremmo incontrare non poche difficoltà. In questi casi meglio affidarsi alla mano di una sarta.

Come accorciare una gonna con orlo

Qui sotto ecco come fare per accorciare una gonna. Il procedimento è piuttosto facile e adatto come esempio per principianti che vogliano rifare l'orlo ad una gonna dal taglio semplice e con stoffa facile da gestire. Attenzione: ogni abito o gonna, a seconda della stoffa e del modello con cui è fatto, ha bisogno del tipo di orlo più appropriato. Quindi valutate se questo procedimento fa al caso vostro.

Cosa c'è bisogno per accorciare una gonna

Gli strumenti necessari per accorciare una gonna sono: un metro da sarta, forbici, gessetto marcatore, spilli o ago e filo per imbastire, macchina da cucire, ferro da stiro.

1. Stabilire la misura della nuova lunghezza



Per prima cosa occorre indossare la gonna e prendere con il metro la misura della lunghezza che si vuole ottenere. Dato che questa operazione va fatta in piedi stando ben dritte, è bene farsi aiutare da qualcuno. Chi invece non ha modo di prendere le misure indossando direttamente la gonna (perché per esempio la gonna è per qualcun altro) può usare come guida una gonna dal taglio simile e della lunghezza esatta e calcolare di quanti centimetri dovete accorciare l'orlo (la misura giusta può essere segnata in centimetri in un foglio o segnata sulla gonna con un gessetto o degli spilli). Riportare ora con un gessetto sulla gonna la misura esatta dei centimetri da tagliare esclusi i centimetri necessari per fare il nuovo orlo. Per farlo occorre segnare la distanza dalla linea in diversi punti della gonna e poi tracciare una linea uniforme che li unisca tutti.

2. Tagliare la parte in eccesso



Tagliare il nuovo orlo il più uniformemente possibile con le forbici. Occorre farlo un po' più in basso della linea tracciata

3. Sorfilare il bordo



Sorfilare il bordo tagliato
, cioè rifinirlo con punto e piedino apposito o a zig zag. Questa operazione non è obbligatoria ma è consigliata soprattutto se il tipo di tessuto tende a sfilacciare topo il taglio.

4. Piegare una prima volta



A questo punto piego con le mani la stoffa di pochi centimetri e stiro bene con il ferro la piega. Per piegare la stoffa sempre con la stessa altezza in genere uso come guida una strisciolina di cartone alta quanto mi serve.

5. Piegare una seconda volta per fare l'orlo alto quanto serve



Piegare una seconda volta il tessuto verso l'interno in modo da formare un orlo alto quanto serve ad arrivare alla lunghezza giusta della gonna. L'orlo può essere fissato con ago e filo o molto più semplicemente con degli spilli. Stirare tutto l'orlo prima di cucire.

6. Cucire a macchina o a mano l'orlo



Cucire l'orlo con un punto dritto lungo il bordo assicurandosi di cucire su entrambi gli strati di tessuto (sopra e sotto)

7. Togliere l'imbastitura



Dopo aver finito di cucire l'orlo, tagliare i fili in eccesso, togliere l'imbastitura (o gli spilli usati) e provare la gonna accorciata!


Come avete visto accorciare una gonna è facile, ma occorre anche farlo bene e nella maniera adeguata. Ricordate infatti che non tutte le gonne sono uguali, non tutte sono fatte con lo stesso tessuto, non tutte possono essere fatte con lo stesso tipo di orlo. Quella che vi ho fatto vedere è solo una delle tante possibilità.

Ultimi Articoli